IL PIANO ABCDE


Dal 2011 il Gruppo Ferrero è impegnato nell’implementazione del Piano ABCDE (A Business Code Dialogue Engagement), volto a condividere il Codice di Condotta Commerciale del Gruppo con tutti gli stakeholder della catena del valore.

Tale Codice si basa sui principi Ferrero, è conforme al Codice Etico del Gruppo e definisce le pratiche Ferrero nei seguenti ambiti:

1. eccellenza nella qualità e scurezza dei prodotti;

2. impegno per la tutela dei diritti umani;

3. tutela ambientale e sostenibilità;

4. garanzia delle condizioni dell’ambiente di lavoro;

5. integrità commerciale.

A partire dal 2013 è stato raggiunto l’obiettivo di condivisione del Codice di Condotta Commerciale Ferrero lungo la catena del valore.

Il Gruppo Ferrero non si è fermato al raggiungimento dell’obiettivo ma, a partire dal Codice di Condotta Commerciale ha ideato specifici protocolli di verifica per la sostenibilità delle materie prime agricole. In particolare, il protocollo Ferrero Farming Values per la produzione in campo delle nocciole, sviluppato con la collaborazione di SCS Global Services a cui sono stati affidati gli audit per la verifica della filiera Ferrero.

LA SUPPLY CHAIN INITIATIVE

Inoltre, da dicembre 2013, il Gruppo Ferrero partecipa alla Supply Chain Initiative promuovendo l’implementazione dei “Principi di buone pratiche nei rapporti verticali nella filiera di approvvigionamento alimentare”.

La Supply Chain Initiative è un’iniziativa congiunta lanciata da sette associazioni a livello europeo con l’obiettivo di aumentare l’equità nelle relazioni commerciali lungo tutta la catena di approvvigionamento alimentare.

Nel gennaio 2016 i promotori della Supply Chain Initiative hanno pubblicato la seconda relazione annuale, fornendo una panoramica completa dei processi e i risultati della Supply Chain Initiative a partire dal suo lancio nel settembre 2013. Nessun reclamo è mai stato presentato o ricevuto da Ferrero da quando ha preso parte alla Supply Chain Initiative.