F-ACTS: LE PRATICHE AGRICOLE SOSTENIBILI


La visione di Ferrero verso la sostenibilità e in particolare il miglioramento delle condizioni delle aree rurali e delle comunità in cui le materie prime sono approvvigionate ha portato allo sviluppo di un programma che concretizza l'impegno del gruppo per l'approvvigionamento di materie prime sostenibili, chiamato Ferrero - Agricultural Commitment on Sustainability (F-ACTS).

F-ACTS

CACAO

Nel 2014/2015, Ferrero ha utilizzato oltre 120.000 t di fave di cacao, che sono state processate internamente negli stabilimenti di Alba (Italia) e Stadtallendorf (Germania). L’obiettivo di Ferrero, per il 2020, è l’approvvigionamento del 100% di fave di cacao certificate sostenibili. Nel 2014/2015, il Gruppo ha superato il 40% di cacao certificato sostenibile, perfettamente in linea con quanto pianificato nel periodo in esame.
Inoltre, nel corso del 2016, il Gruppo ha annunciato che raddoppierà la quantità di cacao acquistato dai coltivatori Fairtrade per arrivare a 40.000 tonnellate entro i prossimi tre anni.

L'OLIO DEL FRUTTO DI PALMA

Ferrero ha da subito scelto di approvvigionarsi direttamente di olio del frutto di palma sostenibile certificato RSPO come segregato: la segregazione garantisce che vi sia una netta separazione fisica tra olio del frutto di palma sostenibile e non sostenibile e permette di tracciare l’olio dalle piantagioni certificate sostenibili sino alla linea di produzione.
Dal gennaio 2015, Ferrero ha raggiunto l’obiettivo di utilizzare nei propri prodotti esclusivamente olio di palma 100% sostenibile certificato RSPO come segregato.

LA FERRERO PALM OIL CHARTER E LA PARTNERSHIP CON TFT

Il Gruppo Ferrero è orgoglioso di aver raggiunto l’obiettivo dell’approvvigionamento di olio del frutto di palma 100% sostenibile certificato RSPO come segregato; tuttavia, la responsabilità del Gruppo non si è fermata a tale certificazione.

L’impegno continua, con l’intento di:
1 - risalire con la tracciabilità alla singola piantagione, oltre al certificato di sostenibilità 100%
2 - assicurarsi che l’olio del frutto di palma non comporti deforestazione e sia prodotto nel rispetto dei lavoratori e delle comunità locali.

Tuttavia, l'impegno del Gruppo in merito alla sostenibilità va al di là del raggiungimento del 100% di olio del frutto di palma sostenibile certificato RSPO come segregato. Questo è stato dimostrato nel novembre 2013, con il lancio della Ferrero Palm Oil Charter: un piano di attuazione solido, reso pubblico con precisi obiettivi temporali che include in modo estensivo i fornitori del Gruppo. Ferrero è diventata anche membro di TFT, un'organizzazione globale non-profit, i cui team lavorano in tutto il mondo per contribuire a trasformare le filiere per il bene delle persone e della natura. 

NOCCIOLE

Ferrero, tra i principali player a livello mondiale nel settore delle nocciole, intende raggiungere l’obiettivo del 100% di tracciabilità per la sua catena di approvvigionamento di nocciole, entro il 2020. Considerata la qualità quale priorità assoluta, un sistema efficace di tracciabilità permette al Gruppo di assicurare gli standard qualitativi della produzione e dei prodotti.

In linea con la roadmap della catena di approvvigionamento sostenibile delle nocciole, Ferrero raggiungerà il 100% di tracciabilità entro il 2020. Al termine del 2015, in linea con la roadmap definita, il Gruppo ha ottenuto la completa tracciabilità di oltre il 5% della fornitura di nocciole.

Ferrero si impegna concretamente a stimolare e guidare il cambiamento verso la sostenibilità nel settore corilicolo. Quest’impegno è testimoniato e valorizzato dall’attuazione del programma Ferrero Farming Values Hazelnut (FFVh).

FFVh è pensato e sviluppato in funzione dei ritmi agricoli, per aiutare i produttori fornendo loro assistenza tecnica e le competenze necessarie.

Parallelamente, per affrontare problematiche sociali e per trasformare il modello di business agricolo, FFVh vuole promuovere il passaggio a un’idea di agricoltura responsabile e sostenibile.

Ferrero crede fermamente nell’importanza di costruire le abilità e le competenze dei futuri agricoltori e prepararli a essere artefici di un’agricoltura responsabile, una formazione essenziale per evitare i rischi di lungo termine legati all’impiego dei bambini nei campi.

ZUCCHERO

Nel corso del 2014/2015, il volume totale di zucchero acquistato da Ferrero può essere ripartito approssimativamente in 1/4 di zucchero di canna raffinato e 3/4 di zucchero di barbabietola. Inoltre Ferrero assicura che lo zucchero approvvigionato è al 100% non OGM.

Entro il 2020, il Gruppo si impegna ad acquistare tutto lo zucchero di canna raffinato da fonti sostenibili. Nel 2014/2015, Ferrero ha acquistato zucchero di canna certificato da Bonsucro sia in Australia che in Brasile, con il raggiungimento dell’obiettivo intermedio di più del 20% entro la fine del mese di agosto 2015.
Inoltre nel corso del 2016, il Gruppo ha annunciato una nuova collaborazione con Fairtrade per lo zucchero di canna per arrivare ad un approvvigionamento di zucchero pari a 20.000 tonnellate nell’arco di tempo che va dalla seconda metà 2016 alla fine del 2019.

BENESSERE ANIMALE

Ferrero considera il benessere animale un importante principio della propria responsabilità sociale, in quanto concorre alla qualità e alla sicurezza dei prodotti, oltre che alla sostenibilità della filiera nel tempo.

Il benessere animale è parte integrante del codice di condotta commerciale Ferrero. Nel definire le priorità del proprio impegno, Ferrero ha scelto di implementare gradualmente il rispetto delle cinque libertà per la tutela del benessere animale, sviluppandole nel tempo e anticipando cambiamenti della normativa vigente.

UOVA

Ferrero ha adottato un programma interno su base volontaria per approvvigionarsi di uova in modo più sostenibile. Il programma prevede un impegno nell’approvvigionamento di uova da galline allevate a terra. Grazie al continuo impegno e alla collaborazione con i fornitori, il gruppo ha raggiunto, nel settembre 2014 e in linea con il proprio obiettivo, il traguardo del 100% dell’approvvigionamento di uova provenienti da galline allevate a terra per tutti gli stabilimenti dell'Unione Europea. Con lo sviluppo di due nuovi stabilimenti di produzione in Turchia e Messico, nel 2013, Ferrero sta adottando la stessa strategia per queste aree non convenzionali, in cui l’approvvigionamento di uova da allevamento a terra non è immediatamente disponibile. Ferrero è pronto al dialogo con i fornitori nazionali di questi Paesi, al fine di sviluppare un metodo per il raggiungimento del 100% di uova da allevamento a terra non solo in Europa, ma anche nel resto del mondo, ove possibile.

LATTE

Negli anni, Ferrero ha sviluppato e alimentato relazioni a lungo termine con produttori di latte accuratamente selezionati a livello locale. Questo approccio ha permesso una collaborazione reciproca volta a garantire e migliorare freschezza e qualità con i medesimi standard per tutti i nostri fornitori di latte. Ferrero si avvale di queste relazioni per rafforzare le proprie "catene di approvvigionamento controllate e corte", con particolare attenzione alle attività dei fornitori legate alla sostenibilità.

Ferrero si approvvigiona di latte direttamente dai propri partner lattiero-caseari, selezionati secondo rigidi standard volti a garantire il controllo dell’intera filiera e assicurare costante freschezza, gusto e sicurezza. Il latte liquido viene pastorizzato entro 24 ore e disidratato, se necessario, entro 48 ore dal ricevimento in latteria, prima di essere consegnato agli stabilimenti Ferrero.
Attraverso la catena di approvvigionamento corta e controllata, Ferrero è in grado di creare un sistema di tracciabilità razionalizzato, che va oltre la normativa (inclusa la tracciabilità al 100% delle aziende lattiero-casearie), per fornire un quadro chiaro del percorso dalla fattoria al prodotto.

FERRERO HAZELNUT COMPANY

Il Gruppo Ferrero opera nella filiera della nocciola con la finalità di garantirsi un approvvigionamento costante di nocciole di qualità, durante tutto l’anno. Con l’acquisizione del Gruppo Stelliferi e del Gruppo Oltan, oggi Ferrero agisce lungo tutta la filiera della nocciola: dal campo, con le aziende agricole Ferrero e un intenso programma di ricerca e innovazione, alle fasi di lavorazione e di processing industriali, fino alla vendita ad aziende di semilavorati, realizzando, di fatto, un esempio di filiera agroalimentare totalmente integrata.

Tale gestione integrata ha portato a fine 2014 alla nascita di Ferrero Hazelnut Company (HCo), con l’obiettivo di raggruppare sotto un’unica struttura tutti gli attori operanti nella filiera della nocciola: la coltivazione delle aziende agricole, lo sviluppo della coltivazione del nocciolo presso gli agricoltori, la ricerca e sviluppo agronomica, il sourcing, la trasformazione industriale e la vendita di prodotti e semilavorati a base nocciola.

UN PERCORSO DI INTEGRAZIONE DELLA FILIERA DELLA NOCCIOLA

Le attività di Ferrero Hazelnut Company sono:

  • Land acquisition, aziende agricole Ferrero e outgrowing: L’attività di queste tre aree funzionali è fortemente integrata: attualmente operano tutte con l’obiettivo di espandere su scala globale la coltivazione del nocciolo.
  • Ricerca e innovazione in agricoltura: un team di agronomi è dedicato alle sperimentazioni e alla ricerca in campo, con strumenti e tecniche tra le più avanzate
  • Processing, Improvement e Industrial Quality: Il processo di ricerca e sviluppo (R&D) in HCo è composto da due anime, indipendenti ma allo stesso tempo complementari. La prima consiste nella parte agronomica, già illustrata in precedenza; la seconda è quella focalizzata sulle fasi di processing e trasformazione della nocciola.
  • Global Trading: Procurement e B2B Sales & Marketing: HCo è uno dei principali fornitori del mercato corilicolo mondiale In questo scenario, tutti i clienti, tra cui il Gruppo Ferrero, possono beneficiare degli investimenti fatti da HCo nella ricerca agricola, nell’individuazione di nuove aree di sviluppo, nel miglioramento della qualità e nei programmi per assicurare la sostenibilità delle produzioni.

LE AZIENDE AGRICOLE FERRERO

Le aziende agricole Ferrero sono aziende agricole di proprietà del Gruppo Ferrero, situate in nuove aree giudicate idonee per la coltivazione del nocciolo. Queste aziende rappresentano i “laboratori di ricerca” agronomica di HCo, essendo delle vere e proprie model farms con una triplice funzione:
  • sperimentazione: per verificare l’adattabilità delle differenti varietà di nocciolo alle condizioni agroclimatiche locali e sperimentare le differenti tecniche agronomiche;
  • dimostrazione: per incentivare e promuovere presso gli agricoltori locali la coltivazione del nocciolo;
  • produttività: per garantire una parte significativa del raccolto di nocciole a Ferrero.